Sogno di una notte di mezzo inverno

Stanotte l'ho sognata,

candida e soffice.

Era la terra dei pupazzi di neve.

Enormi distese di montagne bianche

ghiacciai e cumuli,

freddo e gelo,

solitudine e speranze.

e poi i suoi abitanti:

Alcuni loquaci, altri meno

Grandi con espressioni diboliche

e indifese teste rotolanti che cercano aiuto.

Tutti nudi, senza orpelli, carote e bottoni

Poi c'erano le eclissi che tutti temevano.

due ne ho viste, in un indefinito lasso di tempo.

Il popolo della neve era in agitazione

Sospettavo regolasse le loro attività oratorie,

poi scopriii che riguardava anche le attività motorie.

L'incredibile era il caldo che emanavano,

un abbraccio riscaldava, in mezzo tutto a quel freddo

infine c'era l'edicola votiva del Natale:

Addobbi e luci in un angolo,

forse il passaggio verso il nostro mondo.

Insomma, un sogno asintotico ad una fiaba

 By Kirby
<!–

–>

Annunci

5 risposte a “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...