Pillole di romanzo: Parole sparse al vento

Pillole di romanzo:
Parole sparse al vento

Perché voglio capire la tua anima?
Perché quando parlo con te ho voglia di dissezionare la mia  per mostrartela per poi sfogliare  la tua e metterle a confronto , senza fretta , per tutto il tempo che occorre.
Poi di nuovo per le nostre strade per ritrovarci  dopo una settimana a trascorrere un’altra notte  per rispecchiarci a vicenda…
Il tempo e la volontà remano contro e di riallinearci non capiterà più.
Il tuo ego è fatto di mattoncini. Tutti quelli che riesci a ottenere con la gioia riflessa per le tue azioni, e dietro non c’è un impalcatura per l’ego personale quello che in dosi eccessive si chiama egoismo ma senza abusare è solo vita.

Perché sei così?

Perché vuoi dare l’affetto ma non vuoi riceverlo. Scegli un bivio malsano dove smetti di legarti alle persone .Per non soffrire dici? Scusa banale.  Se certi rischi non si possono correre quando si è giovani cosa rimane nella vecchiaia? Un palliativo è la miglior fuga per gli istinti e le voglie che ci inseguono?  Da quanto tempo non ti lasci andare completamente priva di difese in un abbraccio ristoratore, come fossi una bambina in seno al padre? Per me queste sono cose per cui vale la pena vivere .
Cosa significa per te aver vissuto?

Parole scritte cui non seguirà alcun suono, come granelli di sabbia sollevati e sospesi al vento e nessuno potrà più vedere perché non toccheranno mai più  terra

By Kirby

<!–

–>

Annunci

5 risposte a “Pillole di romanzo: Parole sparse al vento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...