Fenomenologia del rapporto tra politica e burocrazia

Avvertenze: Il suddetto post non prenderà in considerazione l’illegalità e il poltronismo diffuso della politica italiana. Essendo uno studio teorico, i vizi dell’uomo sono trattati in altri post e un pò ovunque su internet.

Le intercettazioni telefoniche tra il super burocrate Incalza e l’ex ministro degli interni Lupi hanno squarciato un telo su rapporti tra burocrazia e politica.
In particola mi riferisco alla telefonata in cui Incalza aiutava a Lupi a ripassare la lezione per l’intervista al Corriere della sera del giorno dopo.
Il burocrate arriva a spazientirsi per l’evidente incapacità del suo scolaro, il quale tra l’altro confonde una linea ferroviaria per un autostrada.
La complessità raggiunta dalla nostra società e dalle leggi che la regolano ha reso indispensabile un esercito di funzionari per far camminare la macchina. Credere che un politico messo a capo di un ministero debba conoscere e comprendere tutto in merito a materie e processi legislativi é quantomeno utopico. Siamo uomini, e i politici non hanno il dovere di entrare nei meccanismi legiferativi, il ministro é spesso una carica politica messa dai partiti, senza competenze giuridiche. I politici sono espressione del popolo e devono indicare la direzione. Il burocrate é il funzionario che deve lavorare su ciò che è scritto per agire sulla società. Se l buon politico é colui si informa sui provvedimenti del suo ministero allora il buon burocrate é coloi che informa sui provvedimenti che trasmette.
Politico e burocrate devono lavorare insieme. Il burocrate é un pistone, il politico indirizza la forza che riceve per portare avanti la macchina.

DSCN5194

L’ignoranza mostrata da Lupi nella materia del suo ministero era però eccesiva. Non posso sapere quanti ministri italiani versano nella sua condizione però questo é lo spunto per una riflessione. Maggiore é l’incompetenza del politico é maggiore é la probabilità di essere solamente una marionetta nella mani di qualcuno. Facile per un burocrate imboccare al ministro le informazioni che vuole e di sicuro un burocrate non agisce mai per conto proprio non avedo vantaggi diretti sulle sue azioni.
Se c’è una stortura in un processo come la complessità e pesantezza burocratica e non si fa nulla per migliorare ; il motivo non é dovuto all’incapacità, ma é espressione di una volontà per un gruppo di persone che riceve vantaggi da quella data situazione.
L’aspetto peggiore é uno, quando si parla di burocrazia di un certo livello si può riuscire ad essere torbidi e iniqui pur rimanendo nei limiti della legge e così ferisce più la penna che la spada

By Kirby

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...