La tragedia per l’umanità

Qundo una o più persone muoiono in modo non naturale, per incidente o colpa di qualcuno è una tragedia. A parte il dolore di parenti e amici, la perdita di una vita umana diventa una tragedia per l’intera umanità. I disastri naturali, gli attacchi terroristici, gli incidenti aerei e navali che causano centinaia di morti, muovono il cordoglio di comunità e nazioni.
Al di là dell’empatia che si prova e l’affetto che si vuole dare è interessante chiedersi perchè costituisce una tragedia per l’umanità.
Non abbiamo problemi di estinzione, al contrario potrebbe essere di sovrappopolazione. Quindi la perdita di molte vite non mette a rischio direttamente la nostra specie. Associamo tali perdite alla tragedia per cultura.
Abbiamo bisogno di mostrare empatia per i morti altrui, abbiamo bisogno di mostrare pietà verso gli altri per mantenere in vita la nostra società. Vivivamo in città iperpopolate e dobbiamo ribadire ogni giorno che gli estranei che ci circondano non sono nostri nemici. Un pò come il bisogno delle leggi per non scivolare nel caos, abbiamo bisogno di mostrare empatia per tenere alta la nostra morale.
La cultura è base fondante delle nostre società. Ogni società ha le sue regole, la sua visione, che se sbagliate possono portare alla distruzione della società stessa.
Se le società non collassano si trasformano e diventa difficile distinguere il passaggio da una società ad un’altra.
Per questo facciamo attenzione e abbiamo cura di ricordare l’olocausto, quale genocidio di massa della nostra società. Mentre il genocidio dei nativi americani non è mai menzionato come ricordo, anzi quasi lasciato nel dimenticatoio. Uno dei motivi che mi sono dato, è perchè questo omicidio di massa appartiene ad una diversa società quindi appartiene alla storia passata, inoltre sul sangue dei pellerossa sono fondati i pilastri degli Stati Uniti d’America e della nostra società attuale.
Potremmo mai vivere serenamente se ogni anno ci fosse il giorno della memoria per gli indiani d’America?
Una società per prosperare non può autocondannarsi. Meglio l’ipocrisia o meglio ancora l’oblio.

By Kirby

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...