Il Sogno di Pinocchio

Racconto scritto e portato in scena durante il laboratorio “Homo Narrans”

Il Sogno di Pinocchio

Una parola che mi piace ultimamente è Post-verità, ovvero
che nella discussione di un fatto, la verità passi in secondo piano.

Ma non voglio annoiarvi con un monologo, meglio raccontarvi una storia, che comincia così…

“Cosa sarebbe successo se Pinocchio fosse vissuto ai giorni nostri?”
Innanzitutto il falegname è un immigrato africano che si chiama Geteye Pènha Tomì che per comodità tutti chiamano Geppetto.
Un giorno il falegname si reca da Leroy Merlin per comprare, una parete vasca Kiria un miscelatore bidet Matilde, un aspiratore solidi e liquidi Dexter
un coltellino svizzero, e siccome raggiunge gli 800 punti fedeltà
riceve in omaggio un ciocco di legno.
Poiché il povero Geppetto si sente solo,
perché sua moglie e i suoi figli sono ancora nel suo paese d’origine,
decide di fare un burattino che chiamerà Pinocchio.
Quella notte la fatina dai capelli turchini gli donerà la vita e gli dirà:
“Se dimostrerai di essere meritevole e buono diventerai un bambino vero”
Arriva così il primo giorno di scuola. Pinocchio come tutti i bambini di oggi arriva col suo smarthphone di ultima generazione.
Fuori la scuola si fa un selfie con i suoi compagni e pubblica la foto su Facebook;
poi invece di entrare va con gli amici a mangiare un panino dal numero uno di Trip Advisor della città:
“DA MANGIAFUOCO: TUTTO COTTO A LEGNA”
La fata commenta sotto la foto di Pinocchio: “Sei andato a Scuola?”
E lui: “Certo, ho anche messo la foto”.
Interviene il maestro: “Sei sicuro? Io non ti ho visto”
“E’ entrato con me alla seconda ora”, sottoscrive Lucignolo
e aggiunge una foto della giustifica modificata con Photoshop.
E la fatina “Non hai mica detto una bugia?”
Interviene un altro “Questo è un complotto, ce l’avete con lui”
Nasce una discussione con più di 50 commenti che termina con il bidello che scrive: “Fatina che bei capelli che hai, ti va se prendiamo un caffè insieme?”
Per non essere più fregata, la Fata installa sul cellulare del burattino l’applicazione “Grillo Parlante” per monitorare tutti i suoi spostamenti.
Così un giorno mentre Pinocchio esce da scuola, incontra il gatto e la volpe
che lo circuiscono e lo portano in un ristorante per mangiare a spese sue.
Durante il pranzo Pinocchio fa una foto del cibo e lo posta su Istagram.
La Fata allertata dal Grillo Parlante interviene nei commenti:
“Ho le prove, non sei tornato subito a casa”
Risponde la Volpe:
” Anche se tu dici la verità non vuol dire che hai ragione”
Incalza il Gatto:
“Il Grillo Parlante è un applicazione dei poteri forti
per controllare le masse”.
E sotto inizia una diatriba tra chi è pro e chi è contro,
facendo aumentare i seguaci di Pinocchio.
La discussione si conclude con un commento:
“Perché non hai ancora accettato la mia richiesta di amicizia, bella fatina?
Un giorno poi, Lucignolo convince Pinocchio a marinare la scuola
per andare nel paese dei Balocchi e vi restano per 5 mesi.
Cominciano a fumare, a bere, mangiare dolci, cantare pessime canzoni rap,
fare scherzi stupidi e registrano tanti video da caricare sul loro canale YouTube, chiamato “Quei due asinelli”.
Sotto ogni video c’è sempre la Fatina a rimproveralo,
ma i fan in aumento l’additeranno come invidiosa del suo successo,
ad eccezione di uno che scriverà:
“Fatinnaaa, io ti amooooo, sei la mia luceee azzurraaa, rispondiiii!”
Così Geppetto sapendo benissimo dov’è il figlio
non andrà a finire nel ventre della balena,
Pinocchio diventa un influente personaggio dei social, scriverà libri,
farà film e insieme al compagno Lucignolo dividerà una vita di successi.
E tutti vissero felici e contenti, con la differenza che alla fine della storia
Pinocchio non diventa un bambino vero.

By Kirby

tumblr_o56ndbDNSf1u4lxsro1_1280

https://gabrieledellotto.tumblr.com/post/142316995902/archive-3-pinocchio
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...