Ode alla solitudine

A tutti è capitato d’incontrare un uomo o una donna soli. Ai corsi di teatro, di cucina, di yoga, o peggio ancora al lavoro.
Prima che possiate confondere, non mi riferisco alla persona che vuole restare da sola, che gli piace poco la compagnia. Tante persone hanno anche orgoglio della loro solitudine e tutti hanno bisogno di trascorrere dei periodi per conto proprio, persi nei pensieri.
Una persona a cui piace la solitudine io non lo definisco una persona sola, ma un solitario, un eremita cioè abituato alla solitudine.
La vera persona sola lo è contro la sua volontà. La vera persona sola vorrebbe stare in compagnia e condividire tutti i momenti di socialità come è tipico della nostra specia, ma ha carenze di qualche tipo che gli impedisco di essere sociale.
I motivi possono essere molto diversi, a volte è una carenza intellettiva, a volte incapacità di relazione. Questo la rende una “borderline”. Il risultato è di persona talmente impacciata o straniante nelle sue azioni da risultare inquietante. Ecco che la naturale tendenza è di emarginare certe persone dai nostri gruppi. Perchè in un economia delle relazioni abbiamo bisogno di andare almeno in pari per essere gratificati, e persone di questo tipo non hanno nulla da offire anzi sottraggono armonia in un gruppo.
Dal canto mio credo di essere stato veramente solo in passato. Le relazioni non sono mai state il mio forte e principalmente per questo non ho avuto una buona adolescenza. Col tempo le cose sono migliorate e anche se non sono come vorrei essere, non mi considero più solo. Rimane una consapevolezza della mia latente goffaggine e indadeguatezza ai rapporti sociali, che mi spinge ai margini dei gruppi.
Forse in passato quando si conduceva una vita rurale queste persone si mimetizzavano bene. Le persona si incontravano al bar nel paese a fine lavoro tutti seduti ad un tavolo e non c’era molta differenza tra il medico e l’allevatore. Ma oggi nel mondo delle interazioni perenni e fugaci, del mondo social e delle discussioni in chat, salgono rapidamente a galla e mettono tanta tristezza perchè di tanti casi umani, l’uomo solo è quello che nessuno vorrà aiutare.

By Kirby

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...