14 anni di Racconti-Metropolitani, guest star Nonno Vincenzo

I 14 anni Di Raacconti Metropolitani hanno un ospite speciale : Nonno Vincenzo

Nonno Vincenza era il marito di Nonna Nannina. E’stato un marittimo e un pescatore, ma soprattuto cantava
in particolare le “fronne di limone“.
Tipico canto campano eseguito senza tappeto musicale. Fatto di strofe per lo più improvvisate che si adattano ad ogni socpo, dal canto alla Madonna a quello seduttivo.
Per me nonno Vincenzo era quella persona che ha trascorso gli ultimi anni della sua vita seduto alla sua tavola. Mia nonna mi raccontava che a pochi anni facevo il treninno attacato dietro di lui, quando si trascinava lentamente per andare in bagno.
Aveva i sensi annebbiati, una volta nascosi una caramella sotto il suo capello, mentre era seduto alla sua tavola; e nessuno se ne accorse finchè non rivelai lo scherzo.
Ogni volta che vedeva un nipote gli regalava mille lire e a natale erano diecimila lire.
Ogni volta che scorreggiava annunciava l’evento con la frase in dialetto: “Alla faccia di tutti i preti”.
Avevo una decina di anni quando lui morì ed ho poca memoria del suo canto. Ma alcuni di questi canti sono stati registrati su una musicasetta. E’ solo pochi giorni fa sono riuscito a trasformarla sotto forma di traccia audio per il pc così ho pututo realizzare un video che ascolterete qui sotto.
Mai dimenticherò le urla di mia nonna il giorno del suo funerale. Mia nonna è vissuta più di venti anni anni senza di lui.
Ora ci sono entrambi sul mio canale Youtube, mi piace pensare di essere l’artefice della loro nuova unione, questa volta per l’eternità virtuale 

 
By Kirby
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...